“Solo gli artisti sopravvivono”: nel podcast con Dresscodeguru parliamo di street art

Poster irriverenti e magliettine di carta: chi è Dresscodeguru e perchè continua a stupirci? Ce lo racconta in questo podcast.

«Sono uno street artist bolognese, uso esclusivamente poster di carta. Fotografo, creo, copio, sovrappongo, mixando opportunamente immagini, parole, colori, oggetti del quotidiano, temi prevalentemente pop, per un’educazione estetica direttamente in strada. Mi avvicino al mondo dell’arte da outsider, senza una canonica preparazione alle spalle: seguo il flusso dei miei pensieri, lascio infrangere i miei schemi. 

Ascolta anche: “Solo gli artisti sopravvivono”: il segno della lumaca con Naomi Lazzari

I primi paste-up nascono dall’idea di trasformare le t-shirt in poster di carta, affisse anche sui muri, dove continuano a trasmettere messaggi come se fossero indossate, in una fittizia collezione di abbigliamento. Attraverso il collage, manuale o digitale, cerco rappresentare il mondo e Bologna, in special modo tramite i suoi simboli, come ad esempio la statua del Nettuno, Al Zigànt in dialetto bolognese, che rielaboro sempre a partire dalla stessa posa ma che ripropongo cangiante, con l’obiettivo di farne l’icona pop di un posto immaginario chiamato Nettunoland.»

nettuno-dresscodeguru-bologna

Ascolta l’episodio con Dresscodeguru

Le città sono come un museo a cielo aperto. E a Bologna può capitare di trovare su un muro una piccola maglietta di carta, magari con il bel faccione del Nettuno sopra. Se vi capita sappiate che quella maglietta l’ha attaccata Dresscodeguru. In questo episodio ci racconta la sua storia.

Ascolta su Spotify | Apple Podcast | Google Podcast | Spreaker

Il podcast Solo gli artisti sopravvivono

Solo gli artisti sopravvivono è il primo podcast originale prodotto da Ulai Media e curato da Michele Eretico Lamacchia: un’idea nata per dare voce alle storie individuali e alle paure collettive che caratterizzano il nebuloso e affascinante mondo del “fare arte” e del “vivere d’arte”. 

Partendo dal territorio bolognese, risponderemo a tutte queste domande intervistando giovani artisti e addetti ai lavori. Metteremo in luce le mille sfaccettature di un universo fatto di slancio e dedizione, conquiste e paure, in marcia verso il proprio riconoscimento sociale.

Ascolta tutti gli episodi su Spotify | Apple Podcast | Google Podcast | Spreaker 

La redazione
Gli articoli a cura della nostra redazione.

Popolari

“Tutte le voci nella mia testa”: le illustrazioni di Valentina Merzi

«Chi mi conosce personalmente sa quanto io sia composta al 50% da scrittrici e pensatrici e per il restante 50% da principesse e sirenette.»

Massimiliano Frateschi: l’arte a 360 gradi

Intervista a un giovane autore e attore italiano, impegnato tra il teatro e la produzione musicale.

Martina Filippella, illustratrice di Freeda: «non provate a dirmi less is more»

Come combattere i puristi delle linee dritte e il minimalismo barboso a suon di illustrazioni pop.

recenti

“Il nome della rosa” e il Postmoderno: ma ne siamo davvero usciti?

Il romanzo di Eco è un capolavoro della contemporaneità e ce ne disvela il carattere ibrido, labirintico, citazionista e senza centro.

Il disco d’esordio di Vipera è pura poesia

Dal roster di Dischi Sotterranei una nuova proposta tanto indecifrabile quanto ammaliante: "Tentativo di Volo" è l'ep d'esordio di Vipera.

Dove nascono le idee – A casa di Henna

Per la rubrica "Dove nascono le idee" siamo stati a Milano, zona Porta Venezia, a casa della cantautrice italiana Henna.

altro di ulai

Dove nascono le idee – A casa di Ponee

Continua la rubrica "Dove nascono le idee" con interviste e racconti in foto a casa degli artisti. Restiamo a Milano e incontriamo Ponee.

Le mascherine personalizzate sono già un fenomeno globale

Da elementi funzionali a accessori identitari, le mascherine personalizzate sono una delle tante risposte alla crisi del settore tessile post-Covid.

“Tutte le voci nella mia testa”: le illustrazioni di Valentina Merzi

«Chi mi conosce personalmente sa quanto io sia composta al 50% da scrittrici e pensatrici e per il restante 50% da principesse e sirenette.»

Davide Degano: fotografare il locale che sopravvive alla globalizzazione

Storie personali e collettive, oltre la superficie del fotogiornalismo.

5 album da ascoltare almeno una volta nella vita secondo Piro

"Eroi del 2020" è l'album di debutto di Piro. Per l'occasione ci consiglia 5 album da ascoltare almeno una volta nella vita.