Solo gli artisti sopravvivono – Il primo podcast di Ulai Media

Solo gli artisti sopravvivono – Il primo podcast di Ulai Media

Un dialogo con gli artisti, in bilico tra il bisogno di essere riconosciuti come professionisti e la voglia di voler fare quello che si ama per tutta la vita.

Un dialogo con gli artisti, in bilico tra il bisogno di essere riconosciuti come professionisti e la voglia di voler fare quello che si ama per tutta la vita.

Solo gli artisti sopravvivono è il primo podcast originale prodotto da Ulai Media e curato da Michele Eretico Lamacchia: un’idea nata per dare voce alle storie individuali e alle paure collettive che caratterizzano il nebuloso e affascinante mondo del “fare arte” e del “vivere d’arte”. 

Cosa significa essere artisti al giorno d’oggi? Quali sono i principali ostacoli che contrappongono l’idea di arte come svago e il suo riconoscimento economico-sociale da parte della comunità? L’arte come semplice hobby o risposta ad un’esigenza interiore? Occupazione per cui si stenta a “guadagnarsi da vivere” o unica via per sopravvivere?

Partendo dal territorio bolognese per approdare a quello italiano, risponderemo a tutte queste domande intervistando giovani artisti e addetti ai lavori. Metteremo in luce le mille sfaccettature di un universo fatto di slancio e dedizione, conquiste e paure, in marcia verso il proprio riconoscimento sociale.

Ad accompagnarci in questo viaggio ci sarà Michele Eretico Lamacchia, musicista e podcaster. Dopo la laurea in musicologia Michele ha intrapreso un percorso di studi in radiofonia presso Music-Academy, e grazie ad un periodo di lavoro presso VOIS FM (podcast media company), è entrato nel mondo del podcasting indipendente. Tra i podcast curati da Michele figurano Verità Scomode (nelle staff picks di Spreaker), Lettera Femmina di Maria Elena Tripaldi (consigliato da il Corriere della Sera) e Pensi-ero ZeroZero

La copertina di Solo gli artisti sopravvivono è realizzata da Giada Maestra. Illustratrice e artista autodidatta, Giada attualmente vive a Londra dove si sta specializzando in illustrazione con un master al Camberwell College of Arts, UAL. Ha ricevuto la sua formazione tra Strasburgo, Venezia e Parigi, dove ha studiato Fashion Design.

Ascolta su Spotify | Apple Podcast | Google Podcast | Spreaker

Articoli Recenti

Altre Storie

Sui reportage intimisti di Mirko De Pasquale

Un'interpretazione fuori dagli schemi, intimista e multi-etnica, della fotografia di ritratto.

Il fascino discreto del quarto stato

Assunto come quadro-simbolo del 1° maggio, Il quarto stato invade le bacheche social e influenza il cinema, con un po' meno forza simbolica di un tempo, ma meglio di niente.

Vespro: «sono uno stronzo vestito da bravo ragazzo, vestito da stronzo»

Fuori per Kumomi, la nuova realtà urban milanese, il nuovo singolo del cantautore napoletano classe 1996 Vespro, dal titolo "Agave".

L’esordio esplosivo di Tanca e la sua crew in “Words of Dogtwon”

L'amore per lo skate, il collettivo Klen Sheet e un disco rap dall'attitudine punk. Quello di Tanca è un esordio col botto.