Solo gli artisti sopravvivono – Il primo podcast di Ulai Media

Solo gli artisti sopravvivono – Il primo podcast di Ulai Media

Un dialogo con gli artisti, in bilico tra il bisogno di essere riconosciuti come professionisti e la voglia di voler fare quello che si ama per tutta la vita.

Solo gli artisti sopravvivono è il primo podcast originale prodotto da Ulai Media e curato da Michele Eretico Lamacchia: un’idea nata per dare voce alle storie individuali e alle paure collettive che caratterizzano il nebuloso e affascinante mondo del “fare arte” e del “vivere d’arte”. 

Cosa significa essere artisti al giorno d’oggi? Quali sono i principali ostacoli che contrappongono l’idea di arte come svago e il suo riconoscimento economico-sociale da parte della comunità? L’arte come semplice hobby o risposta ad un’esigenza interiore? Occupazione per cui si stenta a “guadagnarsi da vivere” o unica via per sopravvivere?

Partendo dal territorio bolognese per approdare a quello italiano, risponderemo a tutte queste domande intervistando giovani artisti e addetti ai lavori. Metteremo in luce le mille sfaccettature di un universo fatto di slancio e dedizione, conquiste e paure, in marcia verso il proprio riconoscimento sociale.

Ad accompagnarci in questo viaggio ci sarà Michele Eretico Lamacchia, musicista e podcaster. Dopo la laurea in musicologia Michele ha intrapreso un percorso di studi in radiofonia presso Music-Academy, e grazie ad un periodo di lavoro presso VOIS FM (podcast media company), è entrato nel mondo del podcasting indipendente. Tra i podcast curati da Michele figurano Verità Scomode (nelle staff picks di Spreaker), Lettera Femmina di Maria Elena Tripaldi (consigliato da il Corriere della Sera) e Pensi-ero ZeroZero

La copertina di Solo gli artisti sopravvivono è realizzata da Giada Maestra. Illustratrice e artista autodidatta, Giada attualmente vive a Londra dove si sta specializzando in illustrazione con un master al Camberwell College of Arts, UAL. Ha ricevuto la sua formazione tra Strasburgo, Venezia e Parigi, dove ha studiato Fashion Design.

Ascolta su Spotify | Apple Podcast | Google Podcast | Spreaker

I 10 migliori film del 2021

Da Sorrentino a Vinterberg, da Woody Allen a Jane Campion: i 10 migliori film del 2021 secondo la redazione di Ulai. Tutto il resto è noia.

L’erotismo irriverente nella fotografia di Emanuele Ferrari

Emanuele Ferrari fa parte della top 100 dei fotografi internazionali più influenti sul web...

Takeaway, quattro chiacchiere sul nuovo film di Renzo Carbonera

Con il film Takeaway, Renzo Carbonera porta al cinema una lucida riflessione sullo sport e sui compromessi per vincere.

La nostra intervista alla cantautrice Jamila

"Frammenti" (prod. Ferramenta Dischi) è l'album di debutto sfrontate e sincero della cantautrice italo-algerina Jamila.

La fotografia di Caterina Notte riscrive il concetto di fragilità femminile

Caterina Notte indaga la complessità della figura femminile e la dinamica fluttuante tra vittima e predatore.

La musica del mese #2

Le migliori uscite discografiche indipendenti di questo mese: Giuse The Lizia, Kaufman, caspio, Jesse The Faccio, Riva, Anna Bassy.

Leggi anche

Just Art, «anche l’anima va sfamata»: intervista allo street artist Sirante

La street art è creata per raccontare una storia, promuovere un'idea, illustrare una cultura,...

Le illustrazioni minimal déco di Sophie Villa

Le illustrazioni di Sophie Villa regalano attimi di leggerezza reinterpretando in senso moderno le geometrie curate dell'art decò.

Walkman – Scelti da Lena A.

Walkman è la playlist che ti fa conoscere i migliori artisti dell'indie italiano e le loro influenze. Oggi con la giovane cantautrice Lena A.

Solo gli artisti sopravvivono – Ascolta il podcast con Camilla Cattabriga

Dai ritratti all'amica Matilda De Angelis all'amore per la fotografia analogica, Camilla Cattabriga si racconta in un nuovo toccante podcast.

Arte emergente: per Alice e Ahad nulla è più ricco della polvere

Alice Mestriner e Ahad Moslemi si interrogano sui concetti di tempo, identità e linguaggio, tra installazione, performance e arte concettuale.

“Venere in pelliccia”: un viaggio introspettivo nel sadomasochismo

Non solo "50 Sfumature di Grigio": un esempio di maestria registica i cui cardini girano attorno alla vendetta femminile e al rovesciamento dei ruoli, conditi dalla frizzante ironia tipicamente polanskiana.