5 album da ascoltare almeno una volta nella vita secondo Piro

"Eroi del 2020" è l'album di debutto di Piro. Per l'occasione ci consiglia 5 album da ascoltare almeno una volta nella vita.

Fuori da venerdì 23 ottobre 2020 Eroi del 2020, l’album di debutto di Piro. Cantautore romano classe 1991, dopo una serie di fortunati singoli tra cui l’ultimo Città D’Oriente, sceglie di svelare completamente il suo mondo fatto di timidezza esasperata e sentimenti spropositati, momenti difficili, amori non corrisposti e vacanze in solitaria. Per conoscerlo meglio, gli abbiamo chiesto di elencarci 5 album da ascoltare almeno una volta nella vita.

#1 The Bends (Radiohead, 1995) 

Vi si possono già trovare tutti gli elementi compositivi e poetici che di lì a poco avrebbero creato “Ok Computer”, ma erano ancora le chitarre a fare da muro portante al loro lavoro, con un sound a dir poco speciale.

#2 Grace (Jeff Buckley, 1994)

La sua voce unica e cristallina sale e scende senza fatica, interpretando struggenti melodie e testi sofferenti di una bellezza al limite dell’incredibile.

#3 Emozioni (Lucio Battisti, 1970)

Anche se è più una raccolta di singoli che un album pensato per avere una sua organicità, tutta la maestria che Battisti avrebbe sviluppato di lì a poco in composizioni sempre più moderne, qui è già presente negli arrangiamenti e nell’utilizzo dei più vari stili musicali. Ce n’è una che non conoscete?

#4 Non al denaro non all’amore né al cielo (Fabrizio De Andrè, 1971)

Mauro Pagani conferisce una musicalità unica all’Antologia di Spoon River, riadattata in italiano e messa in rima per l’occasione da De Andrè. Solo alcune poesie vengono scelte, ottenendo un lavoro perfettamente unitario che fa riflettere sui grandi temi dell’umanità.

#5 Rimmel (Francesco De Gregori, 1975)

A differenza delle dotte rielaborazioni di De Andrè, qui abbiamo la pura voce dell’anima del cantante, nella sua complessità espressiva e poetica. Non sapremo mai se ad ogni suggestione immaginiamo tutti la stessa cosa, oppure ognuno quello che vuole.

Chi è Piro

Alberto Piromallo Capece Piscicelli è Piro. Nasce a Roma il 14 Maggio ’91, inizia a suonare la chitarra alle elementari e a prendere lezioni di canto in un secondo momento. Ascoltando e approfondendo la conoscenza dei cantautori italiani e degli artisti fondamentali nella storia della musica, si innamora soprattutto di Lucio Battisti e dei Radiohead. Si laurea al DAMS e in quel periodo impara a conoscere gli artisti del panorama indipendente.

Lasciata a metà la magistrale in musicologia, per tre anni ha lavorato come cuoco a Roma in ristoranti di cucina gourmet. Fino al 2017 scrive e canta in italiano all’interno di un gruppo rock, gli ELLEPPì, con cui fa uscire un album nel 2016: Le Due e 1/4. Mentre porta a compimento un master per lavorare nell’industria musicale, Piro mette a punto il suo primo album da solista. Rendendosi conto della progressiva scomparsa delle chitarre elettriche nella musica attuale, decide di fare più utilizzo di sintetizzatori e drum machine. A Marzo 2020 è uscito il primo singolo: La Donna Del Futuro.

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime uscite dell’indie italiano segui la nostra playlist su Spotify.


La redazione
Gli articoli a cura della nostra redazione.

Popolari

Intervista a Ylyne: non sarai mai più figo di Bach

Ylyne, una delle incarnazioni in cui si presenta l’estroso musicista Frank Martino, prosegue il...

6 album freschi freschi da ascoltare questa settimana

Una selezione di uscite dal respiro internazionale che proprio non potete farvi scappare.

Vespro: «sono uno stronzo vestito da bravo ragazzo, vestito da stronzo»

Fuori per Kumomi, la nuova realtà urban milanese, il nuovo singolo del cantautore napoletano classe 1996 Vespro, dal titolo "Agave".

recenti

“Il nome della rosa” e il Postmoderno: ma ne siamo davvero usciti?

Il romanzo di Eco è un capolavoro della contemporaneità e ce ne disvela il carattere ibrido, labirintico, citazionista e senza centro.

Il disco d’esordio di Vipera è pura poesia

Dal roster di Dischi Sotterranei una nuova proposta tanto indecifrabile quanto ammaliante: "Tentativo di Volo" è l'ep d'esordio di Vipera.

Dove nascono le idee – A casa di Henna

Per la rubrica "Dove nascono le idee" siamo stati a Milano, zona Porta Venezia, a casa della cantautrice italiana Henna.

altro di ulai

L’illustrazione legata alla tematica animalista: il podcast con Lara Ottaviani

Illustrazione e incisione legate alla tematica animalista: Lara Ottaviani si racconta nel secondo episodio del podcast "Solo Gli Artisti Sopravvivono".

Rise Above Dead: “I nostri pezzi sono il frutto di lunghe e fumose serate in sala prove”

Dopo lo stop obbligato degli scorsi mesi, Tutto Il Nostro Sangue, riparte e inaugura...

Food Art non è fotografare una torta (nemmeno se sei Iginio Massari)

Breve storia della raffigurazione del cibo nell'arte dall'antichità all'era digitale.

“Crudelia” e la crudeltà di essere giudicata normale

Il nuovo film della Disney "Crudelia", interpretato da Emma Stone, è un inno all’anticonformismo punk nella Londra anni Settanta.

Dove nascono le idee – A casa di Henna

Per la rubrica "Dove nascono le idee" siamo stati a Milano, zona Porta Venezia, a casa della cantautrice italiana Henna.