Ghali per Benetton in una nuova capsule collection

Ghali per Benetton in una nuova capsule collection

Vibrante, pop, multiculturale: "United Colors of Ghali" è la nuova capsule collection firmata da Ghali per Benetton, presentata alla Milano Fashion Week.

Mentre i Maneskin debuttano come testimonial per Gucci Aria, la nuova campagna di Gucci che incarna «l’impeto rivoluzionario e gioioso dell’eros in quanto forza creativa dell’immaginario contemporaneo», anche Ghali viene cooptato dal mondo della moda. L’autore di Good Times e Cara Italia presta il suo volto per le campagne pubblicitarie e partecipa all’ideazione di una nuova capsule collection per United Colors of Benetton.

L’elemento interessante della collezione è che contiene numerosi riferimenti all’universo biografico ed estetico dell’artista. Italiano nato da genitori tunisini e cresciuto nella periferia milanese, il rapper ha fatto della contaminazione culturale e musicale la sua cifra stilistica: «Io sono italiano di origini arabe e con il mio lavoro – racconta il rapper – ho sempre cercato di mixare questi due mondi e di trovare il connubio perfetto». 

United Colors of Ghali interpreta allo stesso tempo i valori del rapper e quelli del brand, che anche in passato (con Oliviero Toscani) ha spinto sui principi di multiculturalità e integrazione«Il suo stile, le sue idee, il suo atteggiamento: è come se ci conoscessimo da sempre», dichiara Massimo Renon, Amministratore Delegato di Benetton Group, «Siamo entusiasti di collaborare con un grande artista, ma soprattutto con un uomo che condivide i nostri valori».

Ghali dal canto suo, sembra perfettamente a suo agio anche in questa veste. «Ho bisogno di esprimermi in più modi, abbiamo voluto creare capi per la mia generazione e per le strade», commenta, «Non sono un designer, ma ho idee chiare sui vestiti per me, per la mia crew e i fan e questa è una collezione genuina, fatta di vestiti da indossare ogni giorno: ho pensato a questo momento che non è ‘celebrating’ ma ‘cozy’ e ho creato capi che vanno bene per la scuola o per stare a casa a giocare alla Play, ma anche per fare un aperitivo se sarà possibile» (Fonte: Ansa).

Leggi anche: Il voguing: dal ghetto di Harlem a Madonna, oltre i falsi miti

I capi – circa 45 pezzi – sono tute, cappellini, felpe con l’hijab, varsity jacket con le tappe della sua carriera sotto forma di patch e scritte in araboCreare vestiti in arabo non è una scelta puramente estetica ma un «segnale di grande cambiamento» culturale.

La capsule sarà in vendita online e in punti vendita selezionati a partire dal 30 settembre 2021. A ottobre, invece, Benetton porterà la Ghali experience e la capsule collection nelle province italiane, con un tour in camper che farà tappa a Milano, Verona, Livorno, Arezzo, Napoli, Bari, Lecce e Roma.

I 10 migliori film del 2021

Da Sorrentino a Vinterberg, da Woody Allen a Jane Campion: i 10 migliori film del 2021 secondo la redazione di Ulai. Tutto il resto è noia.

L’erotismo irriverente nella fotografia di Emanuele Ferrari

Emanuele Ferrari fa parte della top 100 dei fotografi internazionali più influenti sul web...

Takeaway, quattro chiacchiere sul nuovo film di Renzo Carbonera

Con il film Takeaway, Renzo Carbonera porta al cinema una lucida riflessione sullo sport e sui compromessi per vincere.

La nostra intervista alla cantautrice Jamila

"Frammenti" (prod. Ferramenta Dischi) è l'album di debutto sfrontate e sincero della cantautrice italo-algerina Jamila.

La fotografia di Caterina Notte riscrive il concetto di fragilità femminile

Caterina Notte indaga la complessità della figura femminile e la dinamica fluttuante tra vittima e predatore.

La musica del mese #2

Le migliori uscite discografiche indipendenti di questo mese: Giuse The Lizia, Kaufman, caspio, Jesse The Faccio, Riva, Anna Bassy.

Leggi anche

Just Art, «anche l’anima va sfamata»: intervista allo street artist Sirante

La street art è creata per raccontare una storia, promuovere un'idea, illustrare una cultura,...

Le illustrazioni minimal déco di Sophie Villa

Le illustrazioni di Sophie Villa regalano attimi di leggerezza reinterpretando in senso moderno le geometrie curate dell'art decò.

Walkman – Scelti da Lena A.

Walkman è la playlist che ti fa conoscere i migliori artisti dell'indie italiano e le loro influenze. Oggi con la giovane cantautrice Lena A.

Solo gli artisti sopravvivono – Ascolta il podcast con Camilla Cattabriga

Dai ritratti all'amica Matilda De Angelis all'amore per la fotografia analogica, Camilla Cattabriga si racconta in un nuovo toccante podcast.

Arte emergente: per Alice e Ahad nulla è più ricco della polvere

Alice Mestriner e Ahad Moslemi si interrogano sui concetti di tempo, identità e linguaggio, tra installazione, performance e arte concettuale.

“Venere in pelliccia”: un viaggio introspettivo nel sadomasochismo

Non solo "50 Sfumature di Grigio": un esempio di maestria registica i cui cardini girano attorno alla vendetta femminile e al rovesciamento dei ruoli, conditi dalla frizzante ironia tipicamente polanskiana.