Intervista agli Allen, il duo di produttori che reinterpreta la scena nu soul

Intervista agli Allen, il duo di produttori che reinterpreta la scena nu soul

Gli Allen, duo di producer e musicisti originari di Vicenza, sono i protagonisti di una nuova intervista video.

Gli Allen, duo di producer e musicisti originari di Vicenza, sono i protagonisti di una nuova intervista video.

Allen è il nome che comprende il duo di Vicenza formato da Killian & Demu Sick, un progetto che intreccia digitale e analogico, muovendosi tra influenze elettroniche, venature lo-fi, RnB e urban. In questa intervista ci hanno parlato delle loro influenze musicali e di come nasce una canzone a partire da un beat. Un punto di vista difforme sulla provincia, che porta a sonorità avvolgenti e testi ricercati.

Chi sono gli Allen

Kilian & Demu Sick (gli Allen) sono due produttori originari di Vicenza. I due si incontrano tra i banchi del liceo e cominciano a collaborare nel 2016 alla ricerca della loro modalità di espressione. Il tema della loro musica racconta quel senso di inadeguatezza e di estraneità rispetto a ci che li circonda. L’ambiente della provincia, dove sono cresciuti, rende più facile sentirsi fuori posto e più difficile equilibrare istinti spesso in contrasto con l’irrazionalità di un mondo schematico. 

I primi brani sono stati prodotti in collaborazione con YLYNE. Debuttano con il singolo Animale, che dipinge il lato romantico e le difficoltà di un ninfomane in un contesto estivo tra i festival brulicanti di persone. Il secondo singolo è Mr. Nobody (ascolta qui), che presenta la difficoltà di fare alcune scelte. L’uscita è spinta dalla collaborazione con Francesca Bernardello (stilista) che traduce in immagini il brano, anche grazie ai vestiti di sua creazione.

Iscriviti al nostro canale YouTube

Articoli Recenti

Altre Storie

Dove nascono le idee – A casa di Dheli

Entriamo nelle case degli artisti, per scroccare un caffè e scoprire dove nascono le idee. Un racconto in foto a cura di Simone Pezzolati.

Arte emergente: per Alice e Ahad nulla è più ricco della polvere

Alice Mestriner e Ahad Moslemi si interrogano sui concetti di tempo, identità e linguaggio, tra installazione, performance e arte concettuale.

Il 2020 secondo Ulai: i nostri migliori articoli

Dalla pandemia globale all’omicidio di George Floyd; dalla discussione sul body shaming e i fenomeni LGBTQ+, alla morte di...

La fotografia di Caterina Notte riscrive il concetto di fragilità femminile

Caterina Notte indaga la complessità della figura femminile e la dinamica fluttuante tra vittima e predatore.