La nostra intervista alla cantautrice Jamila

La nostra intervista alla cantautrice Jamila

"Frammenti" è l'album di debutto sfrontate e sincero della cantautrice italo-algerina Jamila.

"Frammenti" è l'album di debutto sfrontate e sincero della cantautrice italo-algerina Jamila.

Per Ferramenta Dischi e distribuzione The Orchard esce Frammenti, l’album di debutto della cantautrice italo-algerina di stanza a Firenze Jamila. Un nuovo capitolo che, complice la produzione di ZIBBA, si sviluppa come un flusso di coscienza, un’autobiografia musicale composta di frammenti sinceri e puri, immersi in brani di cantautorato pop al femminile. Frammenti sono brani che si muovono in equilibrio perfetto tra acustico elettronico, tra introspezione e voglia di condividere il più possibile con gli ascoltatori.

Ad agosto 2020 Jamila inizia il suo Tour delle Piccole Date in cui ha avuto modo di fare da apertura ai concerti di Brunori Sas e Dente. Nello stesso anno viene chiamata dalla rivista Vanity Fair perché selezionata tra vari artisti emergenti under 30 per partecipare alla campagna pubblicitaria Jackie’s Garden promossa da Gucci. Il corto realizzato da Beniamino Barrese, ha l’obiettivo di raccontare la storia degli artisti chiamati a parteciparvi, valorizzandone la diversità con un’accezione positiva, come sottolinea la stessa Jamila. Ha vinto recentemente il Premio De André e il Premio de Premi 2021 organizzato dal MEI a Faenza ad ottobre. Qui sotto la nostra intervista.

Quai sono i tuoi primi ricordi legati alla musica?

I primissimi ricordi legati alla musica sono quelli dei karaoke con mia madre, nelle sere d’estate nel cortile della nostra casa in montagna.

Storia è uno dei singoli estratti dal tuo primo album. Cosa racconta?

Racconta la storia di chiunque ci si voglia ritrovare, due persone comuni in un amore comunemente difficile, con aspetti della vita comunemente singolari.

Cosa ti ha spinto a intraprendere la carriera musicale? Ti è mai capitato di vivere un momento di crisi o di dubbio rispetto a questa scelta? 

Ad oggi sono studentessa universitaria, lavoratrice e artista tutte e tre insieme, quindi sì, lo sconforto di non farcela, di voler mollare tutto arrivano spesso. Non ho scelto in realtà, le occasioni sono arrivate da sole senza nemmeno che io me ne rendessi conto e i dubbi sulla carriera continuano ad arrivare ogni giorno con la precarietà della musica live e con i risultati che sembrano vederli o le persone già famose, o chi si vende come un portachiavi.    

Dicci qualcosa di più del tuo nuovo album Frammenti

Frammenti è un album molto cantautorale, con 2 personaggi fantasiosi a cui sono molto affezionata.

Le 3 cose che ami di più oltre alla musica.

Oltre alla musica più di tutto amo la Terra, ciò di cui è fatta, i suoi suoni i suoi odori e i suoi colori. Poi come secondo amo il cielo e ciò che dipinge, i suoi pianti isterici, i suoi dipinti impressionisti. E poi amo tutte le persone che questo cielo e questa terra mi permettono di amare ogni giorno.

Articoli Recenti

Altre Storie

La sospensione dell’esistenza post-pandemia in foto

Quella di Andrea Passon è un esempio di fotografia contemporanea, onirica e inafferrabile, sebbene strettamente legata al nostro presente.

Il mondo di Elena Maggiulli tra fotografia di moda e ritratti

Gli scatti di questa giovane fotografa romana colpiscono lo spettatore per la loro eleganza e intensità.

Il Vaticano contro il Ddl Zan: facciamo chiarezza

Perchè il Vaticano invoca il Concordato per fermare il ddL Zan contro l'omofobia? È giusto che anche Fedez si schieri? Partiamo dai fatti storici.

Solo gli artisti sopravvivono – Il primo podcast di Ulai Media

Un dialogo con gli artisti, in bilico tra il bisogno di essere riconosciuti come professionisti e la voglia di voler fare quello che si ama per tutta la vita. Ascolta il trailer!