Post Nebbia e Dutch Nazari insieme per “Televendite di Quadri”

Post Nebbia e Dutch Nazari insieme per “Televendite di Quadri”

Novità dalla scena musicale padovana.

“Televendite di quadri”

Il cantautorato rap di Dutch Nazari si unisce al pop psichedelico dei Post Nebbia, in una nuova e insolita versione di Televendite di quadri. Il singolo della band guidata dal frontman classe 1999 Carlo Corbellini, era stato pubblicato per Dischi Sotterranei / La Tempesta Dischi poco prima dell’inizio della quarantena. Si trovano dunque a collaborare due anime musicali diverse, a tratti apparentemente opposte, che ben descrivono la scena musicale padovana: sempre più ricca, complessa e ora incredibilmente unita.

Dischi SotterraneiLa Tempesta Dischi e Undamento presentano Televendite di quadri feat. Dutch Nazari in uscita in tutti gli store digitali il 22 luglio 2020

Copertina dell'album Televendite di quadri: Post Nebbia feat. Dutch Nazari

Post Nebbia

Post Nebbia è una band della nuova scena musicale padovana nata dall’immaginario psichedelico di Carlo Corbellini, classe ‘99. La band pubblica il primo lavoro autoprodotto Prima Stagione a maggio del 2018.  Un album di 7 tracce che riprende elementi della scuola psichedelica internazionale (Tame Impala, Arctic Monkeys, MGMT) e li rimescola in un sound elettronico dai ritmi più serrati. Da sfondo testi in italiano raccontano suggestioni dai toni surrealiPrima stagione è inghiottito dalla nebbia della pianura padana e dopo alcuni mesi dalla sua uscita diverse realtà della scena segnalando il progetto tra le realtà più promettenti e sottovalutate del 2019.

Con le prime date accolgono un riscontro positivo da parte di tutti gli addetti al settore. Nei primi mesi del 2020 la band viene segnalata tra le band più promettenti sia da rockit.it (CBCR) che da Rolling Stone (Classe 2020). Nella prima metà del 2020 di i Post Nebbia lanciano i primi tre singoli che anticipano l’album in uscita per Dischi Sotterranei, La Tempesta Dischi: Televendite di quadri, Vietnam Ae Persone di Vetro.

Dutch Nazari

Dutch Nazari è uno dei migliori esponenti della nuova generazione di “cantautore/rapper” che sta conquistando pian piano l’Italia

(La Repubblica)

Tra beats e poesia, impegno politico e romanticismo, Dutch Nazari è uno dei pochi artisti italiani che riesce a immergere il cantautorato nel sound contemporaneo.

Dutch Nazari, classe 1989, è nato e cresciuto a Padova. L’incontro con il poeta Alessandro Burbank con il producer Sick et Simpliciter lo portano ad avvicinarsi a sonorità elettroniche e a mescolare le metriche del rap con la cifra comunicativa dei poetry slam. Nel 2014 entra nel roster di Giada Mesi, etichetta fondata da Dargen D’Amico, con la quale pubblica 2 EP: Diecimila Lire e Fino a qui.  A marzo 2017 esce per Undamento/Giada Mesi Amore Povero il primo album ufficiale, e il 16 novembre 2018 Ce Lo Chiede L’Europa (per Undamento). Sia gli album che gli EP sono interamente prodotti da Sick et Simpliciter, che lo affianca sia in studio sia sul palco nelle performance live. Con il nuovo album Dutch Nazari si esibisce sul palco del Concerto del Primo Maggio a Roma e inizia un tour di oltre 70 date nei migliori club e festival italiani.

Dutch Nazari e Post Nebbia

 Il “Tour Euroepo in Italia” si conclude a ottobre 2019 con una grande festa, un concerto finale ai Magazzini Generali di Milano. Sempre nell’estate del 2019, prima di parcheggiare il furgone e tornare in studio per lavorare al prossimo disco, Dutch Nazari pubblica 3 nuovi brani: Di me i baristi, Bravi Tutti Cambio di stagione. Anche questa trilogia estiva è frutto della collaborazione con Sick et Simpliciter.

Ascolta I Post Nebbia sul nostro profilo Spotify:

I 10 migliori film del 2021

Da Sorrentino a Vinterberg, da Woody Allen a Jane Campion: i 10 migliori film del 2021 secondo la redazione di Ulai. Tutto il resto è noia.

L’erotismo irriverente nella fotografia di Emanuele Ferrari

Emanuele Ferrari fa parte della top 100 dei fotografi internazionali più influenti sul web...

Takeaway, quattro chiacchiere sul nuovo film di Renzo Carbonera

Con il film Takeaway, Renzo Carbonera porta al cinema una lucida riflessione sullo sport e sui compromessi per vincere.

La nostra intervista alla cantautrice Jamila

"Frammenti" (prod. Ferramenta Dischi) è l'album di debutto sfrontate e sincero della cantautrice italo-algerina Jamila.

La fotografia di Caterina Notte riscrive il concetto di fragilità femminile

Caterina Notte indaga la complessità della figura femminile e la dinamica fluttuante tra vittima e predatore.

La musica del mese #2

Le migliori uscite discografiche indipendenti di questo mese: Giuse The Lizia, Kaufman, caspio, Jesse The Faccio, Riva, Anna Bassy.

Leggi anche

Just Art, «anche l’anima va sfamata»: intervista allo street artist Sirante

La street art è creata per raccontare una storia, promuovere un'idea, illustrare una cultura,...

Le illustrazioni minimal déco di Sophie Villa

Le illustrazioni di Sophie Villa regalano attimi di leggerezza reinterpretando in senso moderno le geometrie curate dell'art decò.

Walkman – Scelti da Lena A.

Walkman è la playlist che ti fa conoscere i migliori artisti dell'indie italiano e le loro influenze. Oggi con la giovane cantautrice Lena A.

Solo gli artisti sopravvivono – Ascolta il podcast con Camilla Cattabriga

Dai ritratti all'amica Matilda De Angelis all'amore per la fotografia analogica, Camilla Cattabriga si racconta in un nuovo toccante podcast.

Arte emergente: per Alice e Ahad nulla è più ricco della polvere

Alice Mestriner e Ahad Moslemi si interrogano sui concetti di tempo, identità e linguaggio, tra installazione, performance e arte concettuale.

“Venere in pelliccia”: un viaggio introspettivo nel sadomasochismo

Non solo "50 Sfumature di Grigio": un esempio di maestria registica i cui cardini girano attorno alla vendetta femminile e al rovesciamento dei ruoli, conditi dalla frizzante ironia tipicamente polanskiana.